L'Arjun Mk-1A, progettato in modo indigeno in India, cancella le prove, pronto per essere messo in produzione – The New Indian Express ▷ Prezzo


Servizio Express News

CHENNAI: È il carro armato più letale, sofisticato e per tutte le stagioni che l'India ha progettato e concettualizzato indigeni fino ad oggi.

Incontra Arjun 'Mk-1A', il principale carro armato da battaglia, un robusto toro di 68 tonnellate, in attesa di arruolarsi nell'esercito indiano e una delle principali attrazioni dell'undicesima edizione biennale di DefExpo India 2020 che si terrà nella capitale Uttar Pradesh di Lucknow a febbraio.

Armored Corps ha eliminato il serbatoio dopo aver completato con successo i test finali di integrazione condotti all'inizio di quest'anno nel settore occidentale del Rajasthan. Arjun Mk-1A è una variante migliorata di Arjun Mk-1, i cui due reggimenti (124 carri armati) sono attualmente in servizio.

Gli scienziati di Combat Vehicles Research and Development Establishment (CVRDE), con sede a Chennai, un laboratorio dell'Organizzazione per la ricerca e lo sviluppo della difesa (DRDO), sono gli architetti di questo avatar migliorato di Arjun e della Heavy Vehicles Factory (HVF) ad Avadi, è presto atteso iniziare la produzione dopo aver ricevuto l'ordine.

I principali funzionari della DRDO hanno confermato di esprimere che la nuova variante di Arjun aveva superato la rigorosa valutazione dell'esercito.

"Il serbatoio ha soddisfatto tutte le specifiche dell'utente e ha subito elaborate prove sul campo. Ci aspettiamo presto l'ordine di intenti."

I funzionari hanno detto che 72 miglioramenti sono stati apportati ad Arjun MBT Mk-1A rispetto alla versione esistente, di cui 14 erano aggiornamenti importanti che sono stati specificamente richiesti dall'esercito.

Il direttore di CVRDE V Balamurugan ha dichiarato a Express che i parametri fondamentali di un carro armato sono "potenza di fuoco, protezione e mobilità". Arjun MBT Mk-1A è stato migliorato su tutti questi fronti.

Sotto il segmento di potenza di fuoco, sono stati effettuati quattro aggiornamenti. È stato installato un mirino Gunner's Main Sight (GMS) integrato con Automatic Target Tracking (ATT), che aiuta l'equipaggio a localizzare automaticamente il bersaglio in movimento facilitando il fuoco del cannoniere anche quando il carro armato è in movimento.

Il Commander's Panoramic Sight (CPS Mk II) è stato integrato con Thermal Imager che consente al comandante di condurre efficacemente la sorveglianza sia di giorno che di notte attraverso un telemetro laser sicuro per gli occhi con un'avanzata capacità di Hunter Killer.

Inoltre, furono aggiunte altre varietà di munizioni per migliorare la letalità del carro armato nemico.

Oltre alle munizioni convenzionali stabilizzate con piercing che scarta il Sabot (FSAPDS) e munizioni High Explosive Squash Head (HESH), sono state sviluppate munizioni Thermo Baric (TB) e Penetration Cum Blast (PCB).

Infine, il veicolo è stato aggiornato con una stazione di armi telecomandata che fornisce al caricatore la capacità di impegnare bersagli terrestri e aerei dall'involucro protettivo dell'armatura del carro armato. Fornisce inoltre un'ulteriore capacità di combattere nell'area urbana chiamata fuoco a campata.

Protezione extra per l'equipaggio

Il carro armato avrà un equipaggio di quattro persone: comandante, cannoniere, caricatore e pilota. Tenerli lontani dai pericoli è fondamentale. Per questo, Arjun Mk-1A viene fornito con una serie di nuove funzionalità.

Balamurugan ha dichiarato che la larghezza della carreggiata (TWMP) è un'aggiunta significativa che fornisce al serbatoio di battaglia la capacità di attraversare facilmente i campi minati mentre l'aratro montato sulla parte anteriore del veicolo crea un percorso privo di mine arando le mine e gettandole nella lati del serbatoio.

I pannelli Explosive Reactive Armor (ERA) sono forniti per un'efficace protezione contro le minacce anticarro sempre in evoluzione come granate e missili anticarro a spalla. Questi pannelli sono stati montati lungo l'arco frontale dello scafo e della torretta.

Un'altra caratteristica chiave aggiunta è un contenitore per munizioni containerizzato con otturatore individuale (CABIS) che offre all'equipaggio una maggiore protezione dalla combustione involontaria di munizioni conservate nel contenitore rotondo pronto.

I gas caldi generati dalla combustione di munizioni vengono espulsi dai pannelli di scarico dal tetto della torretta, salvando così l'equipaggio.

Inoltre, Arjun Mk-1A ha protezione contro gli attacchi chimici. Uno speciale sensore chimico è montato per rilevare la presenza di sostanze chimiche tossiche nocive nell'atmosfera attorno al serbatoio.

"Il sensore rileva le sostanze chimiche dannose, attiva un allarme e il sistema di guerra chimica nucleare aumenta la pressione nel compartimento del serbatoio a un po 'più in alto rispetto all'atmosfera impedendo all'aria tossica di entrare nel serbatoio. L'equipaggio del serbatoio ottiene aria attraverso un filtro antiparticolato per la loro sopravvivenza ", ha detto il funzionario CVRDE.

Il sedile del conducente montato sul tetto protegge il conducente dagli urti e migliora il comfort di guida.

Altri nuovi aggiornamenti includono il sistema di avvertimento laser e di contromisura che protegge l'equipaggio creando una cortina fumogena tra se stesso e il nemico e vernici anti-infrarosso / anti-termografia che riducono la firma del serbatoio quando vengono visualizzati utilizzando una telecamera o occhiali IR / TI rendendo difficile il rilevamento del carro armato da parte dei nemici.

Miglioramenti relativi alla mobilità

I funzionari hanno detto a Express che una delle sfide nel realizzare Arjun MBT Mk-1A è stata il peso complessivo. Ogni miglioramento viene fornito con il bagaglio, che l'utente potrebbe non gradire in quanto la mobilità potrebbe essere compromessa.

Per contrastare il peso aggiunto, è stato sviluppato un Advanced Gear Gear System in cui il sistema di sospensione idropneumatico è stato completamente ridisegnato per migliorare l'agilità dell'Arjun MBT Mk-1A. La modifica dell'azionamento finale ha anche assicurato l'agilità richiesta del serbatoio.

Nel frattempo, viene aggiunto un avanzato sistema di navigazione terrestre per fornire una migliore capacità di navigazione del carro armato nei terreni desertici durante la guerra.

Fornisce informazioni precise su dove i carri armati utilizzano la Navigazione inerziale o il GPS o entrambi e dove il serbatoio deve andare in assenza di segnaletica nel teatro di guerra.

È stata inoltre fornita una telecamera per la visione notturna non raffreddata per il conducente.

Il precedente Image Intensifier (tecnologia obsoleta) per l'autista del serbatoio è stato sostituito con una termocamera non raffreddata con mirini binoculari per il conducente, fornendo così la capacità di viaggiare a velocità ragionevoli anche in condizioni di buio pesto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *